Questions? Call us: +39 059 7860001

Bici e alimentazione

Bici e alimentazione: che indicazioni possiamo seguire?

Partiamo da una certezza.

Nella società odierna la sedentarietà è davvero una "piaga sociale", il movimento è sempre meno e questo contribuisce all'aumento del rischio di malattie cardiovascolari, aumento di persone obese e aumento di cittadini che soffrono di diabete.

La bici viene in nostro aiuto per migliorare la nostra salute: il pedalare giova al nostro sistema cardio-vascolare (migliora la circolazione del sangue aiutando a prevenire l'insorgenza di infarti e gonfiori agli arti inferiori), quello respiratorio e a quello scheletrico-muscolare (infatti il peso del corpo non grava sulla schiena, ma viene scaricato sui pedali)

La bici ci aiuta anche nello smaltire i chili di troppo e quindi a dimagrire, tenendo sempre controllati i ritmi del nostro organismo attraverso anche cardiofrequenzimetri.

Ma chi va in bicicletta deve tenere in considerazione anche una corretta alimentazione e un corretto riposo fisico.

L'atleta, nel ciclismo come anche negli altri sport, ha come carburante la nutrizione che prevede una colazione, un pranzo e una cena. La colazione dovrà essere a base di carboidrati complessi mentre occorre ridurre la quantità di latte e derivati. Il pranzo dovrà essere ricco di carboidrati e di frutta La cena prevederà proteine, verdure fresche e zuccheri semplici.

Nella giornata verranno invece assunti integratori appositi che dovranno fornire energia immediata. L'idratazione è naturalmente fattore indispensabile così come anche il riposo fisico che, nel caso dell'atleta, dovrà essere di tipo post training (cioè tra un allenamento e l'altro) e di tipo generale (indicato come quello notturno).

Se tu non sei un atleta ricordati che andare in bicicletta è divertimento, gradualità e regolarità!

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione.
Continuando la navigazione accetti l'uso dei cookie. Leggi l'informativa.

Accetta