Questions? Call us: +39 059 7860001

I ladri di biciclette

Il ladro di bicicletta è una vera piaga sociale: nel celebre film di Vittorio de Sica il protagonista viene derubato della sua preziosa bicicletta, necessaria per svolgere il suo lavoro appena trovato, appena riscattata al monte dei pegni!

Il numero dei ciclisti è moltiplicato a dismisura e così anche i ladri di biciclette: mancano dati certi sul numero di furti messi a segno ma il fenomeno è talmente diffuso che a Milano è addirittura stavo svolto un convegno su iniziativa della Fiab e nel Comune di Azzano San Paolo, nel bergamasco, sono stati radunati tutti gli abitanti proprietari di biciclette e questi sono stati fotografati assieme al proprio mezzo in modo da creare un vero e proprio archivio da mettere a disposizione delle forze dell'ordine.

Ma esistono poche ma importanti regole per ostacolare questo dilagante fenomeno:

  • Parcheggiare la bici in posti ben visibili e frequentati 
  • Chiudere sempre la bicicletta, anche nei cortili, utilizzando delle buone chiusure dotate preferibilmente di catene a maglia quadrata o archetti di buona qualità. Quando si chiude la bicicletta occorre fare in modo che la catena allacci la ruota anteriore e il telaio a un elemento possibilmente ancorato al terreno (tipo una rastrelliera), sistemando la chiusura il più in alto possibile e rivolgendo la serratura verso il basso. Se si lascia la bici per pochi istanti, magari davanti un negozio in cui siamo entrati, si potrebbe utilizzare una seconda chiusura meno impegnativa anche se meno sicura di una catena 
  • Se si parcheggia la bicicletta in luoghi rischiosi e poco visibili meglio utilizzare una seconda chiusura allacciando il telaio e la ruota posteriore, magari con una chiusura differente dalla prima 
  • Se si utilizza la bici in città evitare sellini e ruote a sgancio rapido 
  • Se si subisce un furto denunciarlo alle autorità competenti fornendo una dettagliata descrizione nella propria bici 

Una nota di senso civico: non ostacola il passaggio di pedoni e disabili parcheggiando in maniera scorretta la tua bicicletta e non usurpare i monumenti attaccando la serratura alle ringhiere che li circondano

Un'ultima cosa, ma non di minore importanza: acquistare biciclette da rivenditori autorizzati e seri...non compriamo bici rubate!

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione.
Continuando la navigazione accetti l'uso dei cookie. Leggi l'informativa.

Accetta