Questions? Call us: +39 059 7860001

Le protezioni per il corpo del ciclista

Ma il ciclista che protezioni deve usare per il suo corpo?

non è semplice rispondere a questa domanda perchè per rispondere bisogna conoscere alcuni importanti dettagli

  •  - sei un uomo o sei una donna?
  •  - sei un professionista o un ciclista amatoriale?
  •  - pratichi il ciclismo su strada, il triathlon, la mountain bike?
  •  - quanto tempo trascorri sulla tua amata bici?

diciamo che di una cosa siamo certi: il corpo deve essere protetto, e, più tempo trascorre sulla sella più la protezione deve essere alta!

Finalmente il casco è diventato un "accessorio scontato" da indossare ma le cadute sono sempre in agguato e fanno sicuramente parte del ciclismo e se la tua voglia di libertà ti porta a scendere su piste fuori strada allora meglio evidenziare questo aspetto

I tipi di protezione per il nostro biker sono di due tipi: quella basica e quella specifica.

La protezione basica è quella comunemente chiamata personale: le nostre mani, i nostri gomiti, le nostre ginocchia, la schiena e il nostro petto. In caso di caduta, più o meno rovinosa, le braccia sono ad alto rischio: l'impatto della mano con una roccia, con della ghiaia o con dei rami provoca sicuramente delle ferite che, anche se solo abrasioni, possono limitare anche il resto della vita quotidiana. Per questo vorrei consigliare che l'utilizzo di casco, guanti e parapolsi quando si informa la due ruote deve essere come lavarsi i denti la mattina!

Le ginocchia vengono subito dopo.....un passo avanti chi non ha avuto ginocchia sbucciate dopo una caduta, come immaginavo: siamo tutti dietro la linea.

Però una cosa è anche vera: le ginocchiere sono un po' fastidiose e limitano la pedalata, ma se si pratica all mountain o discipline gravity sono necessarie. Poi ci sono sia quelle rigide che quelle morbide, quelle corte che quelle lunghe, quindi dobbiamo solo scegliere quella che indossiamo meglio.

E i gomiti? diciamo la verità, noi bikers spesso non le indossiamo per moda, ma i gomiti sono un punto cruciale nelle cadute: una volta su tre ci si fa male e, vi posso assicurare, il gomito fa male!

La pettorina e il paraschiena sono fondamentali nelle discipline gravity, nell'enduro e ogni qualvolta la nostra salita finisce con una discesa accidentata e tanto affascinante.....

Alla protezione basica si va ad aggiungere una protezione specifica per il ciclista come i sellini anatomici e speciale abbigliamento

In questa ultima gamma di accessori, la tecnologia si è sposata ancora una volta con il mercato: sagome, schiume e tessuti innovativi hanno determinato un'evoluzione sostanziale nel settore della protezione con sellini costruiti in maniera ergonomica, abbigliamenti specifici imbottiti, leggeri e dotati di strisce catarifrangenti per essere ben visibili su strada.

Ricordate: la protezione non è mai troppa!

 

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione.
Continuando la navigazione accetti l'uso dei cookie. Leggi l'informativa.

Accetta