Questions? Call us: +39 059 7860001

Snowscoot: per piegare, carvare e derapare sulla neve

Lo snowscoot nasce nel 1990 dalla brillante idea di Franck Petoud.

L'appassionato di BMX e di snowboard, bloccato in uno chalet in Svizzera per una tempesta di neve, per ingannare il tempo, tagliò i suoi snowboard e li fissò al telaio di un funscoot. Così nasceva lo snowscoot!

E proprio in quell'anno vengono messi in produzione


Lo snowscoot è formato da un robusto telaio, tipo il manubrio di una bicicletta, in acciaio o in alluminio studiato per resistere a tutte le più spericolate evoluzioni.                                                                                    

Al telaio sono unite due tavole tipo quelle da snowboard. Quella anteriore è lunga circa 35 centrimetri ed è quella che permette di ruotare. Quella posteriore è un po' più stretta. I bordi non in metallo per rendere più divertente la discesa sul manto innevato.

Il tutto per un peso complessivo di circa dieci chili.

Non occorre indossare i doposci ma vanno benissimo delle scarpe da montagna visto che non bisogna essere agganciata al mezzo.

C'è solo un laccio di sicurezza che viene legato alla caviglia.


La guida è semplice: per condurlo si usano sia le braccia che le gambe, mentre si frena derapando lateralmente. L'utilizzo è talmente intuitivo che bastano alcune ore per avere una buona padronanza del mezzo.

Negli ultimi 15 anni si sono sviluppati notevolmente e oggi sono oramai una realtà riconosciuta a livello internazionale nelle sue molteplici discipline: dal freeride al freestyle, dal downhill al dual slalom.

Bicicletta, sci, snowboard o moto?

Piegare, carvare, derapare sulla neve: tutto ciò si può sullo snowscoot e a qualsiasi età!

 

 

 

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione.
Continuando la navigazione accetti l'uso dei cookie. Leggi l'informativa.

Accetta